Attore, Dramaturg, Regista, Autore, Formatore
Interprete di un percorso artistico articolato la sua formazione si è approfondita negli anni negli incontri con il lavoro di Gabriele Vacis, Alfonso Santagata, Antonella Talamonti, Domenico Castaldo, Cesare Ronconi, Danio Manfredini e Paolo Nani. È interprete negli spettacoli “Edipo Re” con la regia di Giuseppe Pambieri, “Odisseo” e “Via Crucis” con la regia di Oreste Castagna, “Fantàsia” sempre con la regia di Silvia Barbieri, “Gang aft agley” di Compagnia Brincadera, “Corteo Manzoniano” con la regia di Renzo Vescovi, “La Lauda di Francesco” di Angelo Branduardi, “S-lisò” di IDRA Indipendent DRAma. Dal 2007 è regista con gli spettacoli “L’abréviation de ma vie”, “Föch” (premio della giuria I Teatri del Sacro 2009 ETI/CEI), “ILIO HR”, “Caligola_quattro passio dalla luna”, “Fùbal”, “Ha vinto Hitler” (premio NEXT 2012). Nel 2010 vince, con il progetto “La Mansiòn”, il bando di Fondazione Cariplo Être. Nel 2013 scrive e dirige lo spettacolo “La Maria Stórta”. Nel giugno del 2015 vince, per la seconda volta, il premio della giuria al Festival I Teatri del Sacro con il suo nuovo lavoro “Delirium Betlem, ovvero i Re Marci”. Nel 2016, è ideatore e regista di “Una Vita a Pedali”, spettacolo monografico sulla vita e le imprese sportive di Felice Gimondi. Nel 2019 firma, in collaborazione con Andrea Kaemmerle e Francesco Cortoni la regia e la drammaturgia di “Angeli a terra”, nel quale è anche interprete. Dal 2008 è direttore artistico del Festival di spettacolo dal vivo A levar l’ombra da terra, giunto ormai alla sua tredicesima edizione. Dal 2001 è autore e conduttore di progetti di pedagogia teatrale.