Benvenuti sul sito

Albanoarte

La principale idea che coinvolge chi lavora in Albanoarte è la convinzione che la cultura priva di pregiudizi, libera come la fantasia, sia un'ancora di salvezza in un mare di difficoltà. L'intenzione diventa proposta che si realizza sul palcoscenico o in qualsiasi spazio possa diventare una ribalta visibile

L’Associazione Culturale Albanoarte Teatro è nata nell’anno 2012 sull’onda di una corrente culturale che per più di venti anni ha costruito una visione artistica all’interno del piccolo paese di Albano Sant’Alessandro (BG). Infatti, performance, rassegne e spettacoli furono organizzati in primo luogo dal gruppo teatrale Albanoarte, composto da persone con varie esperienze teatrali, sotto la direzione di Isacco Milesi e Pasquale Martiniello (attori formatisi al Teatro alle Grazie di Bergamo). In quel periodo le annuali rassegne teatrali si caratterizzarono dalla volontà di educare alla cultura e realizzare una rete di collaborazione tra le più rilevanti compagnie della bergamasca.

Dal 2006 la direzione artistica viene affidata ad Enzo Mologni, scenografo e docente accademico, che lavora per uscire da una zona comfort comunque di successo, affinché il cartellone dell’annuale Festival Teatrale possa ospitare importanti realtà nazionali ed internazionali affiancate ad artisti emergenti. L’obiettivo viene raggiunto e la rassegna nel tempo diviene l’interessante vetrina d’inizio programmazione teatrale nella bergamasca. La continua fiducia d’Istituzioni, sponsor e soprattutto del pubblico, hanno reso possibile l’arrivo sul palco del Teatro don Bosco dell’Oratorio, di nomi degni dei migliori palchi europei, richiedendo nel 2012 una rifondazione dell’associazione con una ridefinizione degli scopi.
Albanoarte dal ’17 ha lasciato lo spazio teatrale cui era storicamente legata ed ha iniziato ad animare il territorio bergamasco; ne sono esempio l’annuale TdV Teatro Festival, rassegna itinerante in cooperazione con l’Ente Turistico Terre del Vescovado, e SalvaMenti – ricerche teatrali di esistenze piccolo ma prezioso Festival all’Auditorium San Zeno di Osio Sopra.

L’associazione si avvale della partecipazione alle attività di una ventina di persone che organizza eventi, realizza spettacoli e letture teatrali, raccoglie fondi o semplice interesse del pubblico. La matematica può ben descrivere la portata dell’onda creata da Albanoarte che nella sua attività ha organizzato 30 rassegne/festival, ospitando più di 300 spettacoli (di cui 36 produzioni proprie) e superando di gran lunga gli 85.000 spettatori.
Se è vero che “la cultura è vita per il popolo” i soci di Albanoarte ritengono fondamentale proseguire un compito che scongiuri il rischio che la provincia divenga un “quartiere dormitorio” delle grandi città. Nel contempo vuol promuovere e valorizzare compagnie ed artisti che con energia, ricerca ed innovazione, realizzano un teatro empatico, ricco di umanità, rispettoso e continuo nell’ascolto del pubblico.