Saltamuretto si pone l’obiettivo di ricollocare la vita sociale sull’idea strategica di comunità e di alta produzione culturale, in cui la prossimità venga considerata come condizione irrinunciabile per la cura delle relazioni. Il progetto fonde i piani di creatività ed arte e la finalità sociale della conoscenza per:

  • Valorizzare il contributo della Cultura al benessere delle persone e allo sviluppo locale, nello specifico, utilizzando il teatro come pratica di benessere per (ri)generare legami e capitale sociale, costruendo percorsi partecipati di consapevolezza e di crescita e nuove possibilità di rafforzamento individuale e comunitario.
  • Realizzare spettacoli teatrali che abbiano in sé un valore sociale rilevante per la cittadinanza e l’individuo, i cui temi emergano da laboratori sul territorio condotti da drammaturg che sappiano porre l’accento su concetti atti a superare il dramma pandemico.
  • Ricostruire la condivisione empatica e i rapporti di prossimità con e tra il pubblico, attraverso spettacoli che sappiano essere “vaccino culturale”.
  • Far ripartire l’attività dei lavoratori del settore teatrale che operano nella bergamasca.
  • Creare una collaborazione stabile e continuativa tra le compagnie, sia in termini di professionisti del mondo del teatro sia di pubblico, implementando la conoscenza, la valorizzazione e la condivisione del patrimonio d’esperienze e competenze, tramite lo scambio delle buone pratiche

– Illustrazione di Giulia Cabrini